Il mondo dei computer su singola scheda è in continua espansione ed evoluzione e si ritrova sempre più affollato, con proposte che vanno oltre il classico Raspberry Pi per proporre soluzioni con maggiore potenza e/o con più connessioni. Il Rock Pi 4 è una nuova scheda dalle dimensioni simili al Raspberry Pi, ma con una dotazione di livello maggiore.

Il processore è infatti un Rockchip RK3399, un SoC con sei core: due Cortex-A72 operanti a 2 GHz e quattro Cortex-A53 operanti a 1,5 GHz, in modalità big.LITTLE . La GPU è una ARM Mali-T860MP4, in grado di supportare video in 4K a 60 fps tramite HDMI 2.0. Sono poi presenti tre differenti tagli di memoria: 1 GB, 2GB e 4 GB.

L'archiviazione è affidata a un connettore M.2 che supporta SSD NVMe fino a 2 TB ed eMMC fino a 128 GB. È possibile espandere ulteriormente l'archiviazione (e collegare altre periferiche) utilizzando due porte USB 3.0, due porte USB 2.0 e una porta USB Type-C (utilizzata per l'alimentazione).

La connettività è affidata alla porta HDMI già citata, a una porta Gigabit Ethernet e a un connettore GPIO da 40 pin. È inoltre collegare cuffie o altoparlanti grazie a una porta jack da 3,5 mm.

Sul fronte del software, il Rock Pi 4 supporta Linux Debian, Ubuntu e Android e ha dunque una vasta gamma di software a sua disposizione per essere adattato a diversi usi.

Sono presenti due diversi modelli: il Rock Pi 4 Model A ha prezzi pari a 39$ per il modello da 1 GB di RAM, 49$ per il modello da 2 GB e 65$ per quello da 4 GB. Il Rock Pi 4 Model B ha prezzi di 49$, 59$ e 75$ per le stesse configurazioni ma offre in più Bluetooth 5.0, WiFi 802.11ac e Power over Ethernet. Non ci sono ancora informazioni circa la disponibilità, nemmeno sul sito ufficiale del produttore.

Il Rock Pi 4 si posiziona dunque a metà strada tra il Pine H64 e il Libre Computer Renegade, sebbene offra caratteristiche più simili al secondo che al primo.

 

Fonte: https://www.hwupgrade.it

 

 

 

 

Smartphone.jpg