ROMA – Un team di scienziati, nel 2010 ha scoperto in Brasile una sofisticatissima città sotterranea che in un passato non molto remoto era stata popolata da milioni di formiche. La megalopoli abbandonata che è stata scoperta, dispone di vaste autostrade sotterranee, giardini ed è costruita in modo tale che venisse ben areata.

 

 

Secondo alcuni scienziati brasiliani ed americani, questa vera e propria “città” dovrebbe aver ospitato una delle più grandi colonie di formiche al mondo. Per svelare al mondo questo ingegnoso formicaio, gli scienziati hanno versato dieci tonnellate di cemento nei fori che uscivano in superficie e che servivano come condutture dell’aria. Dopo aver versato per dieci giorni del cemento fresco, gli scienziati guidati dal professore Luis Forgi hanno atteso un mese e poi hanno cominciato a scavare per estrarre la struttura. In questo modo è stato possibile scoprire questa incredibile città sotterranea, che secondo gli studiosi “per le formiche equivale a qualcosa di simile alla Grande Muraglia cinese”.

La comunità di formiche che l’abitavano hanno svolto un compito titanico nel costruire questa casa gigante. La rete di strade è stata progettata per consentire una buona ventilazione e in modo da fornire i percorsi più brevi per trasportare il cibo. La città delle formiche è dotata di decine di “autostrade” che collegano le camere e, fuori dalle rotte principali, ci sono anche diverse strade laterali. Ecco alcune immagini e un video che mostrano questa incredibile scoperta.

Fonte: http://www.blitzquotidiano.it

 

 

 

 

 

 

 

Computer_vecchi.jpg