Il servizio gratuito di Mega consente di caricare in un server esterno e condividere con gli amici fino a 50 gigabyte di file (se scegliete il pacchetto gratuito), salvo se volete comprare ulteriore spazio e capacita' con modiche somme. Si usa dal pc (si installa su Windows, Linux e Mac), da un programma di navigazione sul web (browser), da un dispositivo mobile (smartphone, tablet, ipad, ecc. ecc.), ed in futuro consentira' videochiamate ed altri servizi. Per saperne di piu' dal sito ufficiale premere qui . E' possibile usare questo trucco per espandere le capacita' di un computer vecchio (per esempio un disco fisso poco capiente), basta che sia collegato ad una connessione Internet veloce. Ecco delle fonti esterne ad Ogigia che spiegano meglio il sistema, proseguendo la lettura.

 

 

 

 

Mega, il servizio Cloud che offre 50 Gb di spazio gratuito.

Per salvare i propri dati nel web ad oggi esistono molti servizi, per citarne alcuni abbiamo Dropbox, Google Drive, Microsoft OneDrive.

Tra questi servizi forse il meno conosciuto è MEGA, creato dall’imprenditore tedesco Kim Dotcom; molto probabilmente solo in pochi lo conoscono, ma sono tanti ad aver utilizzato il suo progetto megaupload.

MEGA è un cloud che permette di avere a disposizione 50 GB di spazio gratuito nel web, il sistema si presenta come multipiattaforma, disponibile per diversi sistemi operativi e applicazioni per smartphone, sia per sistemi IOS che per Android; dato che Kim Dotcom ha deciso di non farsi mancare nulla, questa volta ha reso disponibili versioni dell’app per Chrome e Firefox.

Inoltre, chi non si accontenta dei 50 GB gratuiti può sempre acquistare abbonamenti mensili o annuali per espandere il proprio spazio a 500GB totali e di 1000GB di banda al mese.

Ora passiamo ad un po’ di pratica ed entriamo nel vivo dal sito web.

 

Dopo aver avuto accesso a mega dall’indirizzo https://mega.co.nz trovate una schermata ricca di opzioni molto intuitive e semplici.

In alto saranno presenti 4 menu:
Dati.
Cestino.
Contatti.
Messaggi.

Subito sotto trovate le stesse funzioni in forma di menù ad albero, quindi con le “sotto cartelle”. Al centro della vostra pagina visualizzate il contenuto della cartella scelta. La sezione Dati permette di creare cartelle, caricare file o intere cartelle.

In alto a destra trovate il menu delle opzioni e tra queste ci saranno:

Apps - in questa sezione sarà possibile scaricare le applicazioni di MEGA. Come anticipato sono presenti applicazioni per Chrome e Firefox, per velocizzare e rendere più sicuri i trasferimenti, applicazione Sync Client per automatizzare i trasferimenti tra PC e Cloud, e applicazioni per il nostro mobile Android o iOS disponibili anche nei due store.

Settings - in questa sezione invece potete impostare tutte le opzioni relative all’upload e download dei vostri file. E’ preferibile impostare l’utilizzo di SSL su “NO” poiché non garantisce nessuna sicurezza maggiore, ma rallenta il download e l’upload. Pertanto disabilitandolo otterrete prestazioni migliori a parità di sicurezza.

 

 

 

Per quanto riguarda invece l’app da smartphone noi l’abbiamo testata dal nostro robottino verde preferito (Android)!

Dopo aver avuto accesso si presenta una schermata molto intuitiva, come da web, dove in basso trovate il menu composto da 4 tasti: la prima opzione vi permette di scegliere il tipo file che volete, la seconda è un semplice aggiornamento della pagina, la terza vi permette di creare una nuova cartella e la quarta di scaricare un link da MEGA.

In alto a sinistra è presente il classico tasto da menu con al suo interno 5 opzioni (Dati,Cestino,Messaggi,Contatti e Account), a destra trovate il tasto di ricerca al centro visualizzate il contenuto della vostra scelta.

L’app quindi vi permette di :
navigare nel tuo account di archiviazione MEGA;
caricare e scaricare velocemente file nel tuo dispositivo Android;
sincronizzare automaticamente la fotocamera per foto e video;
cercare file all’interno del tuo account;
condividere e scaricare con link MEGA;
eliminare file;
rinominare file;
spostare file;
creare le cartelle.

 

 

 

Tirando le somme, che sia da web o da applicazione, perché dovremmo utilizzare Mega?

Sicurezza dei nostri dati grazie a chiavi crittografiche, velocità nel trasferimento dati, ma soprattutto 50GB disponibili da utilizzare come più vi piace.

Fonte: http://www.blogiko.com

 

 

 

Ascoltate la ottima video recensione del servizio Mega nel video in italiano qui sopra.





Mega (acronimo ricorsivo di MEGA Encrypted Global Access) è un sito web di file hosting e file sharing internazionale, prodotto e sviluppato da Kim Dotcom con l'aiuto di Mathias Ortmann, Bram van der Kolk e Finn Batato, successore del sito Megaupload chiuso nel gennaio 2012, di cui riprende le funzioni, pubblicato il 19 gennaio 2013. Il dominio del sito è stato registrato in Nuova Zelanda dallo stesso Kim Dotcom, dopo che gli era stata negata la possibilità di registrarlo in Gabon con il nome me.ga.

Storia.
Il 19 gennaio 2013 Kim Dotcom ha fatto sapere tramite Twitter il sovraccarico dei server del sito, dovuto all'enorme affluenza di utenti al lancio e al conseguente traffico dati. Poco tempo dopo il sito ha subito rallentamenti, fino ad andare offline per alcune ore. Dopo circa 6 ore è tornato completamente online e funzionale. Il 7 febbraio 2013 è stato annunciato il nuovo CEO di Mega: Vikram Kumar. Il 16 luglio 2014 il sito viene oscurato in Italia a causa di un'ordinanza della Procura di Roma per violazione delle norme sul diritto d'autore.[4] Il blocco è a livello DNS, aggirabile cambiando i DNS sul proprio computer o sul proprio router con quelli di Google o di OpenDNS. Il 15 settembre 2014 il blocco viene ritirato dopo il ricorso amministrativo presentato dal sito alle autorità italiane.

Caratteristiche.
L'idea che differenzia Mega dal suo predecessore Megaupload è la criptazione dei dati caricati dagli utenti attraverso RSA con una chiave personale a 2048 bit, generata dal sistema al momento della creazione dell'account adoperando come seme di casualità i movimenti del mouse e la distanza di tempo tra la pressione dei tasti sulla tastiera (Javascript, basato su entropia RC4). La crittografia è end-to-end. I dati caricati vengono crittografati sul dispositivo di caricamento prima di essere inviato a Internet, e dati scaricati vengono decifrati solo dopo che è arrivato sul dispositivo download. Le macchine client sono responsabili della generazione, scambio e gestione delle key di crittografia. Viene utilizzato AES-128, in quanto l'utilizzo di chiavi superiori sarebbe stato solo uno stress per le CPU dei client rispetto al vantaggio di sicurezza che avrebbero potuto portare. L'integrità ed il controllo post-download avviene attraverso una variazione Chunked del CCM. La crittografia, decrittografia e il generatore di key è implementato in Javascript, il quale però porta alcuni svantaggi: limita il throughput di pochi MB/s e causa un carico significativo di CPU. Gli sviluppatori di Mega, per questo, stanno aspettando con impazienza l'attuazione della proposta di HTML5 WebCrypto API in tutti i principali browser, che consentirà di eliminare questa limitazione. Tutto ciò non solo fornisce una protezione agli utenti, i quali potranno condividere i contenuti scambiandosi le chiavi private tra di loro per permettere l'accesso ai dati solo a chi si desidera, ma fornisce anche una tutela agli amministratori del sito i quali, non potendo in alcun modo conoscere i dati caricati dagli utenti (e quindi la presenza di materiale illegale sui propri server), reputano di non essere perseguibili. L'intera gestione di crittografia di Mega è open source, perciò chiunque può controllare che non siano presenti difetti concettuali, bug e backdoor, contribuendo a rendere sicuro Mega. Si possono registrare account free e pro. Un account free ha 50 GB di spazio, mentre uno pro può scegliere fra tre pacchetti: da 500 GB, 2 o 4 TB. La banda per l'account free è di 10 GB mentre per gli account pro, è rispettivamente di 12, 48 e 96 TB. Il sito garantisce un backup dei file caricati su almeno due datacenter nel mondo.

Critiche.
Alcuni detrattori sostengono che la concentrazione sui problemi legali legati al copyright abbia portato a uno sviluppo della piattaforma con evidenti problemi tecnici:
Non è consentito il cambio della password (a meno che non si sia già loggati alla piattaforma) o della chiave di cifratura. Questo significa che se una delle due andasse persa o compromessa, non ci sarebbe alcun modo di recuperare i dati.
Erano state mosse critiche sul fatto che il sito potesse riconoscere file doppioni, ma è stato chiarito che il tutto è gestito lato client e non lato server; infatti è possibile specificare nelle impostazioni come comportarsi in presenza di file doppi, ma la verifica e la gestione sono effettuate esclusivamente dal client.

Records.
Attraverso Twitter Kim Dotcom ha fatto sapere che in meno di un'ora dal lancio erano già stati creati 100.000 account. Circa un'ora dopo, sempre attraverso Twitter, Kim Dotcom ha annunciato che le registrazioni sono salite a quota 250.000, portando la capacità dei server al limite. Il primo giorno di attività del sito online ha registrato una quota complessiva di 1.000.000 di utenti. Il 28 marzo 2014 il numero di files caricati sul sito raggiunge il miliardo.

Curiosità.
È possibile inviare una richiesta di collaborazione, mettendo a disposizione i propri server, compilando l'apposito modulo. È inoltre specificato che non è possibile che la compagnia lavori con società di hosting con sede negli Stati Uniti, a causa del DMCA.
Sono già disponibili, seppure in fase beta, alcune API per lo sviluppo di applicazioni interfacciabili con Mega in linguaggio Javascript. È specificato che in un futuro non molto lontano verranno sviluppati librerie e SDK per diversi linguaggi di programmazione.
È disponibile perfino una pagina per investire sul progetto. Nella pagina è spiegato che il loro scopo è di diventare leader nel settore, e hanno bisogno di persone interessate ad investire. Tramite l'apposito modulo è possibile inviare i propri recapiti.

Fonte: http://it.wikipedia.org

 


 

Smartphone.jpg