L'Italia e' peggiorata tanto in pochi anni, anche nel suo patrimonio intellettuale. L'intelligenza media e' calata e l'ignoranza si e' moltiplicata, mentre troppe persone capaci sono dovute emigrare all'estero arricchendo nazioni concorrenti. Chi e' ignorante oppure superficiale non capisce mai di essere limitato, ma anzi crede che il suo giudizio sia accurato e cerca di imporlo, scatenando disastri anche nel mondo Linux.

 

 

I meriti intellettuali degli italiani sono stati innumerevoli, tra i piu' famosi del secondo dopoguerra si puo' citare di essere stati il terzo paese al mondo dopo Usa ed Urss ad avere un satellite in orbita , ma anche un enorme sviluppo tecnico, scientifico ed in altri campi dello scibile, fino all'arte dove abbiamo spopolato. Sembra sempre piu' spesso un passato morto e sepolto, le persone capaci ed intelligenti si sentono spesso circondati da una massa di zombie senza cervello , cerebrolesi capaci solo di parlare di idiozie inutili come il calcio, il Grande Fratello ed altre amenita' che non arricchiscono la vita e di certo non la migliorano. Come se non ci fosse la crisi, e come se non servisse di usare al massimo le meningi per venirne fuori. Gli idioti, gli ignoranti ed i superficiali non si accontentano di aver demolito le loro vite e pregiudicato il loro stesso futuro, ma si impuntano pure a bloccare valide iniziative per le comunita'. L'Italia in pochi decenni e' passata da avanguardia del pensiero a centro di resistenza contro i cambiamenti, ce lo potremmo permettere solo se fossimo la prima potenza globale ma invece dobbiamo rimboccarci le maniche e pensare meglio degli altri per riemergere dalla crisi, in un mondo in cui il lavoro fugge verso altri stati dovremmo agevolare al massimo ogni iniziativa, non soffocarla. Internet ha permesso un grande dinamismo mentale ed operativo, ma per la maggior parte delle persone non e' un miglioramento perche' la usano solo in modo superficiale.

Gli zombie fanno danni anche quando credono di essere furbi, cito una storia vissuta direttamente. Anni addietro si e' parlato in auto di un monitor per un computer che serviva al guidatore, un superficiale seduto dietro ascoltava e si e' "mobilitato" per risolvere la questione... Sapete cosa ha fatto l'ignorante? Per "rendersi conto dei prezzi" e' andato in un supermercato a vedere, completamente ignaro che ci sono mille altri fattori economici grazie al web, ed ha sentenziato che si dovevano spendere almeno 100 euro per avere quello che serviva... E' venuto fuori un vespaio ed alla fine, almeno in questo caso, l'ignorante e superficiale ha fatto la figuraccia che si meritava! Cercando con Google si rintraccio' nei dintorni un'associazione no-profit che pratica il "trashware" (il recupero di vecchi hardware) e con un'offerta di 10 euro il nostro amico si e' portato a casa un monitor perfettamente funzionante che e' durato anni ed anni. Chi non ne sapeva niente dell'argomento non ha avuto il buon senso di tacere, ma ha usato i suoi parametri pateticamente superficiali per imporre la sua ridicola visione. Non sanno niente ma si impuntano ad imporre la loro ignoranza!

Pensate razzisticamente che il nord Italia sia brillante e mentalmente dinamico? Scordatevelo, anche li' una massa di ignorantoni e di superficiali si affida alle impressioni ed al sentito dire per decidere su questioni piu' o meno importanti, cresciuti tra chiacchiere da bar e tv. Gli zombie sono tanti e non e' facile dirgli che sono limitati, ignari del mondo reale che si puo' scoprire solo in rete. Trovate i falsi intellettuali nei caffe' che ripetono gli slogan e le frasi rubate da film o da dibattiti televisivi e pensano anche di essere intelligenti e capaci! No, l'uso del cervello necessita' di ben altro sforzo che limitarsi a vedere la tv e ripetere come pappagalli, richiede vera conoscenza, quel sapere che diventa risultato e miglioramento scavalcando dogmi e facili prese di posizione. Lo stesso portale Ogigia ha suggerito tecniche, metodi e miglioramenti a basso costo che hanno aiutato un numero enorme di persone, la conoscenza che batte la crisi che ha prodotto tantissime email di ringraziamenti... La nostra storia che vi racconto e' vera si svolge nel 2014 in Lombardia, non molto lontano da Milano, in una zona con un passato industriale. Un genitore ben informato propone di utilizzare una delle ore "libere" del programma scolastico dell'istituto dove frequenta suo figlio per far fare almeno una sola spiegazione, di una sola ora, su cosa e' Linux e le sue prospettive di lavoro, non si paghera' nulla a nessuno. Gli altri genitori insorgono, non lo lasciano nemmeno parlare (nevrastenici e quasi minacciosi), siccome "tutti usano Windows" neanche capiscono perche si debba conoscere qualcos'altro. E' vero che nelle case delle persone qualunque si usa Windows, e che quindi si ha la sensazione irreale che solo Windows meriti attenzione. Purtroppo non e' cosi', ed alla fine di questa storia gli ignoranti si dimostrano dotati del potere di bloccare qualsiasi iniziativa positiva, in questo caso ai danni dei loro stessi figli. Ignoranti e superficiali bloccano qui, bloccano la', rinunciano a questo ed a quello ed alla fine non si muove una foglia, e la crisi rimane... Fateci caso a quante iniziative in Italia sono bloccate sul nascere dagli zombie!

Stiamo ancora ridendo, dopo piu' di 10 anni, di quando Bill Gates annuncio' che il suo Windows avrebbe portato lavoro e Linux sicuramente no , niente di strano che l'oste affermi che solo i suoi prodotti sono validi, meno comprensibile e' chi gli crede senza sospettare che stia solo difendendo il suo orticello invece di dire scomode realta'. Ma come, la Microsoft ha una lunghissima serie di condanne in tribunale e nonostante cio' qualcuno gli crede acriticamente? E' vero che nelle case delle persone normali spesso c'e' ancora Windows, ma non e' li' che si gioca la vera partita internazionale della tecnologia e del lavoro. Nella difesa della sua struttura informatica la Cina non usa ovviamente Windows bensi' Kylin (derivato da Linux) , sale anche in Italia l'offerta di lavoro basato su Linux ed ormai imparare Linux viene consigliato per trovare lavoro . Se e' chiara l'intenzione della superpotenza cinese di basarsi su Linux scatenando un effetto domino sul lavoro ed i suoi standard informatici in tutto il pianeta, altrettanto evidente e' che l'Italia, con i suoi disinformati e superficiali "cittadini medi" che pure loro bloccano l'adeguarsi della scuola, subira' il mutamento come uno tsunami negativo. Il fatto che "in tutte le case d'Italia si usa Windows, tranne dai tipi strani" non garantisce assolutamente che il potere del mercato e dell'influenza globale cinese risparmiera' di sorprendere e lasciare inadeguati i cittadini italiani che si affidano a sensazioni o ad apparenze o a sentito dire per trarre delle conclusioni e per progettare il futuro. Delle coordinate di "normalita' informatica" decise dalle masse disinformate, ignoranti e superficiali degli italiani medi non gliene frega niente ne' al governo cinese ne' al mercato globale ne' alla conversione tecnologica in corso nelle universita' all'estero . Come l'idiota del primo caso aveva stabilito l'unico costo possibile del monitor andando al supermercato, cosi' centinaia di migliaia di italiani strozzano ai loro figli la possibilita' di trovare lavoro o giovamento tramite Linux basandosi su impressioni e ragionamenti superficiali.

E' il potere degli zombie, non pensano ma sono tanti, ed alla fine divorano tutto lasciandosi solo rovine dietro di loro! E' una tragedia nazionale, gli ignoranti ed i superficiali hanno il potere di bloccare le iniziative a favore del futuro dei loro stessi figli...

Articolo del webmaster del portale Ogigia

 


 

Microchip.jpg