Per chi desidera una connessione reattiva e veloce i DNS non sono un parametro da sottovalutare, essi infatti hanno un ruolo molto importante nella navigazione di tutti i giorni e in questa guida vi mostrerò come cambiare DNS su Linux tramite il terminale. DNS è l’acronimo di Domain Name System ed esso è un sistema utilizzato per la risoluzione di nomi dei nodi della rete in indirizzi IP e viceversa.

 

 

In poche parole, più veloci saranno i nostri DNS nel tradurre la nostra richiesta, più la nostra navigazione risulterà veloce. I DNS che consiglio vivamente a tutti sono quelli di Google, ma facendo una breve ricerca in rete ne troverete moltissimi che si adatteranno alle vostre esigenze. Infatti, cambiando DNS, sarete in grado di navigare su siti bloccati in Italia e quindi inaccessibili con i vostri DNS predefiniti. Procediamo con la guida.

Avviate il terminale e digitate il seguente comando:

sudo nano /etc/resolv.conf

Inserite i DNS desiderati preceduti dalla stringa “nameserver”, esempio con i DNS di Google:

nameserver 8.8.8.8
nameserver 8.8.4.4


Salvare subito dopo con CTRL+X, seguito da s per confermare.

Ecco infine i DNS che secondo gli utenti sono i più veloci al momento:

Google DNS:
8.8.8.8
8.8.4.4


SecureDNS:
8.26.56.26
8.20.247.20


OpenDNS:
208.67.222.222 (Resolver1.OpenDNS.com)
208.67.220.220 (Resolver2.OpenDNS.com)
208.67.222.220
208.67.220.222


Norton DNS:
198.153.192.1
198.153.194.1


E dopo questa lista, vi auguro una felice navigazione, raccomandandovi sempre di tenere d’occhio le novità relative ai DNS, visto che anche loro come avete visto oggi, rappresentano un fattore presente nella nostra navigazione quotidiana e influente sulla nostra velocità di navigazione, inoltre cambiare DNS può rappresentare la soluzione per chi utilizzava siti ormai oscurati soltanto qui in Italia e permettendovi quindi di navigare in totale sicurezza e libertà senza alcun tipo di restrizione. Come sempre io vi invito a continuare a seguirci per ulteriori guide e novità riguardanti non solo il mondo di Linux ma della tecnologia in generale.

Fonte: http://www.technoblitz.it

 

 

 

 

Per chi ama una connessione veloce internet veloce e reattiva un parametro da non sottovalutare è sicuramente i DNS. I Domain Name System (DNS) ci consentono di tradurre gli indirizzi testuali (come ad esempio www.lffl.org ) in un indirizzo numerico, possiamo verificarlo ad esempio con Google, al posto dell’url www.google.com basta inserire nella barra degli indirizzi 74.125.224.72 potremo notare che il risultato sarà identico. Più i DNS sono veloci nella traduzione, più la nostra connessione internet sarà veloce e reattiva per questo motivo è molto importante sceglierne la loro scelta. Per velocizzare la nostra connessione internet possiamo inserire i DNS forniti da Google, veloci e soprattutto molto affidabili, ecco come impostarli correttamente in Ubuntu o qualsiasi altra distribuzione Linux.

Impostare correttamente i DNS Google nella nostra distribuzione è abbastanza semplice, in questo articolo vedremo due esempi anche se possiamo impostarli ad esempio nel nostro router, oppure direttamente dal software utilizzato per la configurazione e connessione internet (esempi Network Manager).

Possiamo impostare correttamente i DNS Google dal file resolv.conf digitando da terminale:

sudo nano /etc/resolv.conf

e inseriamo o sostituiamo gli attuali nameserver con:

nameserver 8.8.8.8
nameserver 8.8.4.4

come da immagine in basso e salviamo il tutto cliccando su Ctrl + x e poi s .


Può accadere che al riavvio Network Manager rimuova i DNS impostati in precedenza possiamo verificarlo cliccando sull’applet di Network Manager e scegliendo l’opzione “Informazioni di Connessione”.

Possiamo impostare i DNS Google operando da dhclient in questa maniera Network Manager non potrà rimuoverli o altro e rimarranno quindi impostati correttamente. Per impostare i DNS Google da dhclient basta digitare da terminale:

sudo nano /etc/dhcp/dhclient.conf

a questo punto dobbiamo cercare la riga #prepend domain-name-servers 127.0.0.1; e sostituirla con:

prepend domain-name-servers 8.8.8.8, 8.8.4.4;

come da immagine in basso e salviamo il tutto cliccando su Ctrl + x e poi s .

 

e riavviamo la nostra distribuzione Linux. Al riavvio avremo i DNS Google correttamente impostati.

Approfondimenti sui DNS di Google premendo qui .

Fonte: https://www.lffl.org

 

 

 

DNS è l’acronimo di Domain Name System. Il sistema costituisce, in un certo senso, la “rubrica del Web” che organizza e identifica i domini. Mentre in una rubrica un nome quale "Ristorante Peppino a Mare" viene tradotto nel numero di telefono corrispondente, il DNS traduce un indirizzo web quale “www.blogamico.com” nell’indirizzo IP fisico, quale “xx.xxx.xxx.xxx” del server che ospita tale sito.

Il sistema DNS quindi, entrando un po’ nei dettagli, è utilizzato per la risoluzione di nomi dei nodi della rete in indirizzi IP e viceversa.

Modificare le impostazioni della connessione internet, cambiando i server DNS forniti dal provider e scegliendo i server giusti, si potrebbe velocizzare sensibilmente la connessione internet.

In questa guida ti illustrerò come modificare i server DNS su Linux, precisamente sulla distribuzione Ubuntu.

Per impostare i DNS puoi seguire due vie: quella grafica e quella da terminale. Il risultato finale è uguale.



Vediamo come puoi farlo utilizzando l'interfaccia grafica.

Vai su Sistema -> Preferenze -> Connessione di rete e seleziona la connessione che utilizzate per collegarti ad internet. Apri la schede via cavo se usi un modem o cavo lan, senza fili se usi la connessien WiFi ecc.




Seleziona la connessione e clicca su Modifica.

Nella schermata che si apre seleziona la scheda "impostazioni IPv4".


Come "metodo", nel menu a tendina, seleziona "Automatico (DHCP) solo indirizzi" e nella casella “Server DNS” digita l'indirizzo IP dei server DNS che intendi usare. nel caso di openDNS dovresti inserire 208.67.222.222, 208.67.220.220

 

Alcuni DNS pubblici che potresti utilizzare sono:

OpenDNS: 208.67.222.222, 208.67.220.220

Google DNS: 8.8.8.8, 8.8.4.4

Comodo Secure DNS: 156.154.70.22, 156.154.71.22

Clicca su Salva e riavvia il computer.



Per impostarli da terminale ti basta seguire questa semplice procedura:

    Apri il terminale;
    Digita il seguente comando: sudo gedit /etc/resolv.conf
    Inserisci o sostituisci gli attuali nameserver con i server DNS che vorresti usare. Nel caso intendi usare i server google, dovrai scrivere: nameserver 8.8.8.8 e nameserver 8.8.4.4;
    Salva il tutto cliccando su CTRL + X e poi S .

Potrebbe capitare che al riavvio del sistema il Network Manager rimuova i DNS impostati precedentemente e vada a reimpostare quelli predefiniti.

Per ovviare a questo inconveniente devi modificare il file dhclient.conf

    Apri il terminale
    digita: sudo gedit /etc/dhcp/dhclient.conf
    Cerca la riga "#prepend domain-name-servers 127.0.0.1"
    Sostituiscila con prepend domain-name-servers 8.8.8.8, 8.8.4.4 (senza # ad inizio riga);
    Salva il tutto cliccando su CTRL + X e poi S .

Se tutto è andato bene dovresti usare i DNS che hai impostato. Per verificarlo devi cliccare sull' icona della connessione e scegliere l’opzione “Informazioni di Connessione“. Quindi verifica che i server DNS siano quelli che hai scelto.

Per concludere, ti voglio segnalare una piccola utility denominata NameBench , che esegue un test di diversi server DNS e ti consiglia quelli che potrebbero essere adatti alla tua connessione. NameBench può essere scaricata gratuitamente da qui , disponibile per Mac, Windows e Linux.

Fonte: http://www.blogamico.com

 


 

Smartphone.jpg