"Erba Celeste", un film scomodo.


"Erba Celeste" è un film piccolo e coraggioso, realizzato in autoproduzione. E' tratto da un libro di Valentina Gebbia, pubblicato 10 anni fa, che ha incontrato molti ostacoli dato il tema trattato: l'uso terapeutico della cannabis e la pianta di canapa, questa sconosciuta. Ma è anche una storia d'amore e condivisione.

Oggi il film ha conquistato alcuni premi e traguardi, ma soprattutto (cosa difficilissima in Italia) ha ottenuto posto in una distribuzione indipendente (MovieDay) che mette a disposizione i cinema convenzionati. Vi sono già delle proiezioni prenotate in diverse città italiane, ma bisogna ricordare che la distribuzione funziona con la prenotazione online da parte degli spettatori, tutto dipende dagli spettatori che possono anche farsi ambasciatori e organizzare una proiezione nella propria città, autonomamente, attraverso il sito MovieDay . A questo link la presentazione del film, le date ed il trailer principale: http://www.movieday.it







"Erba Celeste" è un film non convenzionale, poetico e ironico, con un messaggio molto chiaro: non accontentiamoci di credere a tutto quello che ci dicono, non smettiamo di essere critici, superiamo la retorica. Le cure alternative, si sa, suscitano sempre un dibattito acceso e la paura dei più. Ma se è vero che non è ancora stato scoperto il modo per sconfiggere alcune malattie, perché accanirsi contro chi vuole fare una scelta diversa dalle estenuanti proposte della medicina tradizionale? Perché non è possibile integrare le cure in conformità con i desideri di un paziente? Perché non lasciare la scelta ai soli che avrebbero il diritto di scegliere? La cannabis è un argomento controverso, tabù per la nostra società, poiché è stato associato troppo spesso al concetto di droga, trascurando il potere (scientificamente comprovato) benefico della pianta. Il film ripercorre in modo critico e originalissimo questo argomento, che viene fuori dai dialoghi tra un bravissimo Daniele Musso e una straordinaria Valentina Gebbia, passando per i corridoi di una residenza per artisti che diventa teatro di fatti apparentemente inspiegabili. Una storia di amicizia che sfida le convenzioni e le paure, e che ci porta a scoprire una realtà di cui siamo vagamente consapevoli, ma per niente convinti, attraverso gli occhi di Amaranto, "uno di noi", persuaso del fatto che la cannabis non sia la risposta alla malattia. Celeste, la protagonista, lo porterà a fare un viaggio dentro se stesso e a domandarsi se davvero, a oggi, sappiamo e conosciamo le verità scomode del mondo in cui viviamo. E quella della cannabis non è certo la sola verità scomoda proposta dal film che, sul piano narrativo, riesce a riportare lo stesso concetto negli intrighi della residenza in cui è ambientata la vicenda, attraverso la sparizione del manoscritto di Daniela (un'irresistibile Daniela Lampasona), il via vai del personale di servizio nelle ore notturne, lo strano comportamento di alcuni ospiti della struttura... Confido nella possibilità che "Erba Celeste" possa essere proiettato più e più volte nelle sale e nelle scuole, non solo per i messaggi forti e positivi di cui la pellicola si fa carico, ma anche per la sua fotografia straordinaria e la colonna sonora immensa, elementi che contribuiscono a catapultare lo spettatore in una Sicilia oltre la Sicilia, in una realtà surreale e realistica al contempo, e in una favola intensa e credibile, magica e concreta. Questa la pagina Facebook con tutti gli eventi organizzati: https://www.facebook.com

Non ci sono soldi per la pubblicità e le ospitate televisive, quindi il solo aiuto è il passaparola. In questo momento le proiezioni prenotate sono previste a Palermo, Milano, Roma, Foggia, Siracusa, Messina, San Martino Siccomario (PV), e speriamo di aggiungerne altre. Anche gli spettatori, ricordiamolo, possono decidere di organizzare autonomamente una proiezione dal sito MovieDay . Grazie di cuore in anticipo a chi vorrà venirci a vedere, e ancor di più se prenoterà i biglietti sin d’ora, a chi parlerà di noi, a chi condividerà questo annuncio, a chi movimenterà i nostri eventi su Facebook e sul sito della distribuzione MovieDay.
Un abbraccio,
Valentina

http://www.valentinagebbia.com




Articolo tratto da: Ogigia - http://ogigia.altervista.org/Sito/
URL di riferimento: http://ogigia.altervista.org/Sito/index.php?mod=read&id=1489157126