Il razzo Angara è un vettore di lancio in via di sviluppo, progettato per posizionare in orbita dei carichi utili pesanti. È attualmente in via di sviluppo al Centro Statale per Produzione e Ricerca Spaziale Khrunichev (GKNPZ Khrounitchev) a Mosca. Il razzo sarà lanciato principalmente dal Cosmodromo di Plesetsk, in modo da ridurre la dipendenza della Russia dall'uso del Cosmodromo di Baikonur, ora di proprietà della indipendente Repubblica del Kazakistan, da dove attualmente sono lanciati tutti i razzi russi della corrente generazione. Ad ogni modo, il pesante Angara A5 sarà lanciato sia da Plesetsk che da Baikonur. L'Angara inoltre porrà fine alla necessità di comprare dei razzi Zenit dall'Ucraina.

 

 

Il razzo Angara fornirà una capacità di sollevamento simile a quella del Proton, il lanciatore pesante dell'Unione Sovietica e ora della Russia. I razzi sono progettati per essere modulari, simili allo EELV statunitense, e la famiglia avrà una gamma di configurazioni capace di trasportare dai 2.000 ai 25.500 kg in orbita terrestre bassa (LEO). A seconda della configurazione, il primo stadio può essere composto da 1, 3 o 5 Universal Rocket Modules (URM). Ogni modulo userà ossigeno liquido (LOX) e RP-1 al posto del combustibile ipergolico: in questo modo si elimina la necessità per la Russia di decontaminare i siti dove il razzo va eventualmente a precipitare e allo stesso tempo permette l'uso di tecnologie odierne che sono state usate su tutti i lanciatori sovietici e russi dagli anni '50. Angara, come l'odierno Soyuz, può essere dotato di uno stadio superiore LOX/RP-1, oppure, similmente all'Atlas V degli Stati Uniti, di uno stadio superiore criogenico alimentato a LOX ed idrogeno liquido (LH2), simile allo stadio superiore Centaur. Nelle ultime notizie, la Khrunichev ha dichiarato che il centro avrebbe potuto sviluppare, se necessario, un nuovo razzo Angara potenziato, in grado di posizionare in orbita carichi utili fra le 45 e le 175 tonnellate. Il primo lancio di un Angara (probabilmente l'Angara versione 1.1 o 1.2) è previsto fra il 2010 e il 2011 dal Cosmodromo di Plesetsk.



Storia dello sviluppo.
Il 26 agosto del 1995, il governo della Russia adottò una risoluzione per lo sviluppo del lanciatore Angara. Il 12 dicembre 2007, la Krunichev ha annunciato che alla NPO Energomash, gli ingegneri avevano testato con successo le parti idrauliche e gli attuatori direzionali per il primo stadio in condizioni di quasi-volo. In cooperazione con il Salyut Design Bureau, la Khrunichev ha progettato il razzo impulsore riusabile Baikal, da utilizzare come primo stadio della famiglia Angara. Il 14 aprile 2008, l'agenzia giornalistica Rian ha riportato che secondo il direttore del Khrunichev State Research and Production Center, i test di volo per il veicolo lanciatore russo di nuova generazione inizieranno nel 2010. Vladimir Nesterov ha dichiarato in un'intervista con il quotidiano Rossiiskaya gazeta che: "I test di volo inizieranno nel 2010. All'inizio del 2011, lanceremo la versione leggera dell'Angara, mentre la classe pesante Angara-5 sarà lanciata alla fine dello stesso anno". Inoltre ha aggiunto che l'Angara non sarà usato solo per scopi militari, ma anche per scopi civili, specificamente per posizionare in orbita satelliti parte del Programma Spaziale Federale e per progetti spaziali internazionali.

Fonte: http://it.wikipedia.org

 


 

Orange_Pi_2G-IoT.jpg