Alla fine degli anni Cinquanta, l'imprenditore Enrico Mattei divenne il simbolo per antonomasia del miracolo economico italiano. La multinazionale ENI, con le sue ricerche di petrolio e idrocarburi in Algeria e Libia, giocò un ruolo di primo piano in un'Italia che stava diventando una delle prime superpotenze al mondo. Davanti alla presa di potere dell'ENI, le "Sette sorelle" anglo-americane e la stessa politica interna italiana del governo Fanfani fecero di tutto pur di ostacolare l'espansione economica e il successo popolare di Mattei. La scomparsa misteriosa dell'imprenditore italiano lasciò un vuoto profondo nella società italiana. Se Mattei non fosse stato ostacolato, che volto avrebbe oggi l'Italia?

 

 

Odroid_XU4.jpg