Le aziende italiane non sanno innovare. Questo può essere un grosso vantaggio per la tua carriera da informatico.

 

 

Adoro scoprire l’innovazione che si manifesta tramite l’informatica in maniera pervasiva nella vita delle persone e delle aziende.

Sono questi segnali che mi fanno capire quante grandi possibilità ci sono nel nostro paese per gli informatici che sanno innovare. Ti racconto una cosa che mi è appena successa che sicuramente ti farà capire quando spazio per il miglioramento c’e’ ancora nella tua azienda.

Ho acquistato da Amazon un prodotto appena uscito sul mercato di cui immagino il numero degli acquirenti è ancora molto basso visto che i tempi di consegna previsti sono molto elevati rispetto alla media. Volevo quello specifico prodotto per cui l’ho acquistato anche se avrei dovuto attendere molto più di quanto sono normalmente disposto a fare.

Essendo un cliente capriccioso, dopo qualche giorno malgrado sapessi che alla data di consegna mancava ancora molto tempo, ho controllato lo stato di evasione dell’ordine nell’apposita area.

Ho indugiato parecchio nella cosa e ho controllato le procedure per l’eventuale cancellazione della consegna (magari ce l’hanno anche nel negozio di elettronica vicino a casa, pensai). Siccome ero in ritardo per un appuntamento, chiusi l’applicazione e sospendendo il giudizio. Mentre ero in viaggio, mi arriva un messaggio da Amazon che il prodotto sarebbe arrivato prima del previsto con un anticipo di ben 7 giorni.

Poteva sicuramente essere un caso poi però mi è tornato in mente un articolo che avevo letto tempo fa sugli algoritmi che avevano implementato nel sistema di eCommerce per l’anticipo della preparazione delle spedizioni. Questo pervasivo strumento studia gli ordini fatti in passato dai suoi utenti, le loro ricerche sul web, il contenuto dei carrelli virtuali, la tipologia di merce restituita e addirittura il tempo che il cursore del mouse trascorre su determinati articoli.

Alla fine di questa analisi, il sistema decide se e come procedere all’evasione preventiva di un ordine di un prodotto che l’utente non ha ancora neanche immaginato di acquistare. Detto in maniera più semplice, mentre tu stai guardando le immagini colorate del loro sito, nel loro magazzino c’e’ già un pacco con il tuo nome e con dentro il prodotto che stai cercando.

Mentre tu stai digitando i numeri della carta di credito per effettuare il pagamento, probabilmente il tuo prodotto sta già viaggiando verso il magazzino più vicino a casa tua. Ho ripensato quindi alla coincidenza di qualche minuto prima e ho capito che in realtà non lo era. Mi era successo altre volte in passato che un ordine in consegna mi fosse anticipato subito dopo averne verificato lo stato.

Il sistema ha:
Verificato il rischio che io effettivamente cancellassi l’ordine.
Verificata l’effettiva possibilità di anticipare l’ordine.
Calcolato il costo aggiuntivo di questo anticipo.
Valutato se era più conveniente perdere l’ordine o affrontare la spesa.
Agito di conseguenza accelerando il processo del mio specifico ordine.

Esito: io continuo a essere un soddisfatto cliente di Amazon e pochi minuti fa ho acquistato un’altra diavoleria tecnologica aumentando il volume dei sudati soldini che verso ogni anno nelle loro casse. Inutile spiegare il motivo per cui ho affidato proprio ad Amazon la gestione della distribuzione dei miei libri che spiegano agli informatici come diventare protagonisti dell’evoluzione della loro azienda, vero?

Pensando ora alla pietosa situazione di molte aziende italiane che pensano che per fare “business” basta buttare in una paginetta colorata i loro prodotti, incollare il link in qualche social network e passare la giornata cercando di capire perché nessuno compra, mi viene un po di tristezza. L’Italia è veramente indietro con l’informatica.

Nello stesso tempo però capisco quanto spazio ci sia in Italia per gli informatici che adottano le giuste tecniche per innovare nelle aziende. Visto l’imbarazzante livello medio, basta poco per fare la differenza. Una volta si diceva che se eri un bravo informatico, dovevi andare negli USA per fare carriera perché era il paese dove c’era tanto da fare. Oggi invece sono i paesi come l’Italia a essere “l’America”: c’e’ tutto da fare e pochi sanno come farlo.

E’ il tuo momento. Certo c’e’ da superare la naturale tendenza al suicidio organizzativo delle aziende medie italiane che ancora vedono l’informatica come una costosa estensione dell’impianto elettrico, ma puoi (e devi) farlo!

C’e’ un problema però. Devi prima imparare le giuste strategie e tecniche per distinguerti dalla massa dei informatici che continuano a farsi schiacciare da aziende che li obbligano a metodi di lavoro vecchi e inadatti all’innovazione.

Fonte: http://www.innovazionepervasiva.com

 


 

Smartphone.jpg