Cosa succede se mettete insieme un Raspberry Pi Zero W, un piccolo monitor e una tastiera portatile per iPhone? Un bel niente, a dir la verità, ma se siete abbastanza ingegnosi potreste anche riuscire a realizzare qualcosa di altamente tecnologico. Ed è proprio questo ciò che hanno fatto i ragazzi del sito N O D E, i quali hanno assemblato i componenti citati creando Zero Terminal, un computer all-in-one dalle dimensioni estremamente ridotte – praticamente identiche a quelle di un iPhone 5, spessore a parte. A livello hardware, la piattaforma è basata su un Raspberry Pi Zero W – che ha 512 MB di RAM, porte mini HDMI e micro USB, connettività wireless e Bluetooth – unito ad un display Adafruit PiTFT Plus, una batteria da 1.500 mAh e una tastiera per iPhone 5. Il sistema operativo è ovviamente Linux, ed è supportata la modalità desktop quando si collega il dispositivo ad un monitor esterno. L’idea di un piccolo computer tascabile sempre pronto all’uso non è certo nuova, ma le possibilità offerte da questo gadget DYT sembrano davvero molto interessanti. Se apprezzate il progetto e volete contribuire al suo sviluppo, potete visitare la pagina Patreon di N O D E a questo indirizzo , mentre per tutti i dettagli e le istruzioni per assemblare uno Zero Terminal direttamente con le vostre mani dovete andare alla pagina dedicata sul sito ufficiale.

 

Fonte: http://www.mobileworld.it

 

 

Costruirsi un dispositivo handheld fatto in casa per pochi spiccioli? Niente è impossibile per gli smanettoni, con i giusti strumenti - nominalmente, un Raspberry Pi Zero W, un case con tastiera per iPhone e Linux. Ecco Zero Terminal, sviluppato dall'appassionato indipendente N-O-D-E.

Grazie alla presenza onboard di chip Wi-Fi e Bluetooth, la nuova scheda Raspberry presentata circa un mese fa è il candidato ideale per la portabilità. Tra le caratteristiche tecniche, ricordiamo CPU Broadcom BCM2835 single-core a 1 GHz, 512MB di RAM, GPU VideoCore IV, slot per Micro SD ed una serie di porte composta da una mini HDMI, una USB OTG, Micro USB ed il 40 PIN GPIO. Interessante osservare che, grazie a Linux, la mini HDMI può essere usata anche per collegare un monitor esterno e trasformare l'handheld in un vero e proprio computer.

L'utente ha aggiunto un display TFT da 3,5 pollici con risoluzione di 480 x 320 pixel e una batteria da 1.500 mAh. Il case-tastiera per iPhone 5 si collega via Bluetooth, e costa una ventina di euro. Ha un solo problema importante: la mancanza del tasto CTRL, che per Linux è vitale. Ma una volta giunti fin qui, rimappare manualmente un tasto non dovrebbe essere niente più di una lieve seccatura.

L'autore del progetto spiega che a breve arriverà anche il case stampato in 3D, che dovrebbe garantire una solidità maggiore a tutta la struttura. In cantiere anche una versione più potente, basata su Raspberry Pi 3.

Vi lasciamo al breve video dimostrativo; QUI , invece, tutte le istruzioni passo-passo per costruirvene uno da voi.

Fonte: https://hardware.hdblog.it

 

 

 

 

 

 

Smartphone.jpg