Quando noi italiani vogliamo possiamo eccellere in tutto, nessun campo ci ha mai visti secondi ad altri e quindi perchè non esaltare un progetto di casa nostra che vuole portare una console rivoluzionaria sui siti di crowdfunding ? Il Progetto si chiama "Project Novatio", nome derivante dal latino "Innovatio" che significa innovazione, ma andiamo a vedere meglio di cosa si tratta.

 

 

La console sarà basata su architettura Linux e permetterà di giocare tutti i giochi presenti su Steam e, in futuro, quelli di tutte le altre piattaforme come Origin e Uplay. Questo grazie a una versione modificata di SteamOS che gli sviluppatori hanno adattato personalmente, della quale però non possono ancora fornire informazioni più specifiche perchè ancora in corso di brevetto. Questo significa che non stiamo parlando di una semplice Steam Machine come quelle presentate in passato da Valve e poi fallite, ma di una console in grado di creare un ecosistema perfetto per i più importanti store videoludici odierni, senza considerare le opportunità offerte da un simile sistema. La console offre un'incredibile novità nel mondo videoludico, ciò perchè sarà la prima al mondo ad avere un hardware equiparabile ad un pc di ultima generazione, e proprio come un pc da gaming, permetterà di cambiare/sostituire i principali componenti, ovvero: cpu, scheda video, ram e hard disk. Il resto sarà inaccessibile all'utente medio, ma come è facile immaginare si tratta della componentistica meno importante, e che non viene modificata nemmeno dai giocatori più incalliti che aggiornano le proprie macchine mensilmente. Attenzione però, perchè i componenti che potranno essere sostituiti non avranno una misura standard, cioè potranno essere di qualsiasi tipo e marca a condizione che rientrino nei limiti delle misure proposte dai progettisti (esempio: una scheda video da massimo 33 cm.), ciò per ovvi motivi di spazio e per non esagerare con le dimensioni della console stessa.

 

 

La console sarà dotata di un fan controller anteriore per la gestione delle ventole interne e di piedini magnetici per metterla nella posizione che più si desidera; inoltre sarà possibile usare il joystick che più si preferisce spaziando dal DualShock 4, Xbox One Controller o qualsiasi altro controller compatibile con PC. Per una questione di spazi e temperature l'alimentatore sarà esterno mentre il sistema sarà dissipato ad aria. Al momento però i designer stanno anche valutando di realizzare una console con raffreddamento a liquido per la versione più performante, il tutto ovviamente dipenderà da come andrà la raccolta fondi. Dal punto di vista dei materiali per ora è stato preso in esame l'uso di un case in alluminio con alcune componenti in plastica. Per ora mancano però le ultime rifiniture al progetto ed i ritocchi del caso, alla fine dei quali (tra circa due settimane) inizierà la campagna vera e propria di crowdfunding. Il team è molto ottimista e pensa di riuscire a raggiungere gli obiettivi della campagna, ottenendo cosi i fondi necessari per presentare la console nelle principali fiere videoludiche (come Gamescom e il Festival dei giochi di Cannes) sebbene al momento si tratti un piccolo gruppo pensano in grande, e con già vedute di ampliamento dello staff.

 

 

Il progetto sembra interessante, sarebbe sbagliato e inappropriato bollarlo come una Steam Machine e pensare che possa finire come quelle di Valve, considerando che a differenza di quell'esperimento qui parliamo si' di utilizzare lo SteamOS, ma in una versione modificata che permetterà di sfruttare anche i giochi di altre piattaforme come Origin o Uplay. Insomma sulla carta sembra interessante e noi ve la presentiamo, seguendo il progetto e sperando che possa concretizzarsi, voi continuate a seguirci in attesa di avere tutti i link delle pagine dedicate alla raccolta fondi.

Fonte: http://www.gamesnote.it

Il sito del progetto di questa console italiana: http://www.project-novatio.com

 

 

 

 

Raspberry_PI.jpg