Cos’è Internet Of Things (Internet Delle Cose).
L’Internet delle cose (o Internet of Things) è una evoluzione sempre più reale dell’uso della rete: gli oggetti (le “cose” appunto) si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su se stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri. In maniera semplicistica, immaginiamo un mondo in cui il frigorifero ordini la nostra birra preferita quando rimane l’ultima bottiglia, le sveglie suonano prima in caso di traffico, le scarpe da ginnastica trasmettono tempi, velocità e distanza per gareggiare in tempo reale con persone dall’altra parte del globo, i vasetti delle medicine avvisano i familiari se si dimentica di prendere il farmaco. Tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete. Nel mondo industriale la diffusione dell’IoT e dell’Industrial IoT permette di riorganizzare e rivedere radicalmente la produzione in forma integrata con la progettazione, l’organizzazione del lavoro, il controllo di prodotto, il marketing e le vendite, la relazione con i clienti e la successiva manutenzione. Le applicazioni sono infinite: monitoraggio 24h su 24 di pazienti critici, studi sul consumatore, domotica, logistica, smart cities, connessione e gestione di tutti i sistemi di sicurezza in maniera integrata, ecc… Oggi, perchè i dispositivi e le apparecchiature siano connesse tra loro, anche in luoghi in cui l’accesso a internet non può essere garantito dalla presenza di modem wifi, è sempre più necessario disporre di sistemi portatili ed affidabili.

Things Mobile, l’operatore globale dedicato all’Internet Delle Cose.
Oggi parliamo del primo operatore mobile in Italia pensato per l’Internet delle Cose (IoT), che permette cioè di connettere i dispositivi che sfruttano questo paradigma. Manuel Zanella, già inventore e promotore di ChatSim (la SIM pensata per utilizzare le app di messaggistica in tutto il mondo a costi contenuti), ha ideato e sviluppato con il suo team la SIM Things Mobile con l’obiettivo di rivoluzionare la tecnologia degli oggetti connessi, renderla più intuitiva e veloce per gli innovatori di tutto il mondo. Oltre a Zeromobile, azionista di maggioranza, partecipano all’operazione la società di investimento AngelsimSarl, già investitore in ChatSim, e Juan de la Coba, co-founder di ChatSim. Things Mobile, grazie alla partnership con 250 partner in oltre 165 Paesi in tutto il mondo, sfruttando una connessione roaming permanente, garantirà la massima copertura e la miglior qualità del segnale (supporta tranquillamente 2G, 3G e 4G/LTE), con un risparmio superiore al 5o% rispetto alle tariffe attuali.

Manuel Zanella è tra i pionieri in questo ambito e:
“[..] Poiché la maggior parte dei dispositivi scambia pochi KB, con la nostra tariffa i dispositivi avranno bassissimi costi di connessione e zero di gestione. È da un po’ di tempo che ricevo richieste da parte dei nostri clienti di sviluppare una SIM dedicata per connettere in modo efficace e conveniente i dispositivi IoT. Nel mercato c’è una grande confusione. L’offerta dei grandi Operatori di telefonia mobile è poco chiara, poco flessibile ed in genere molto cara, con elevati costi fissi. Forti della nostra decennale esperienza nel mercato delle telecomunicazioni, dopo aver connesso centinaia di migliaia di persone ovunque nel mondo con Zeromobile e ChatSim, il nostro obiettivo oggi è quello di connettere milioni di dispositivi IoT in tutto il pianeta grazie a Things Mobile, con una tariffa in roaming permanente mai vista prima!“

La SIM Things Mobile ha delle caratteristiche vincenti che ne fanno il leader italiano e mondiale del settore:
- Funziona ovunque nel mondo: Things Mobile ha copertura in più di 165 Paesi del mondo supportando tutte le reti attualmente disponibili: 2G, 3G, 4G LTE, CAT-1, CAT-M1 e prossimamente NB-IoT.
- Adatta ad ogni dispositivo: la SIM unica di Things Mobile è tutto ciò che ti serve per connettere il tuo dispositivo IoT o M2M, che garantisce alti livelli di performance per ogni esigenza. La SIM Things Mobile è disponibile in tutti i formati mini (2FF), micro (3FF), nano (4FF), SIM-On-Chip (MFF2 embedded).
- Tariffe chiare ed imbattibili in tutti i Paesi del mondo e senza costi iniziali o canoni.
- Connettività multi-operatore: Things Mobile si collega ad una rete di oltre 250 operatori di roaming offrendo la maggiore copertura mobile in tutto il mondo.
- Things Mobile garantisce i massimi standard internazionali di riservatezza e sicurezza per i tuoi dati sensibili.
- Localizzazione GSM: la SIM Things Mobile è localizzabile tramite un sofisticato e accurato sistema di triangolazione GSM.
- Gestione completa da web: è possibile controllare il traffico delle SIM da una piattaforma web efficace e completa, ovunque sarà il tuo dispositivo avrai un unico portale
- Utilizzo semplice dei dati: è possibile impostare i limiti di utilizzo e degli allarmi personalizzati al raggiungimento di determinate soglie oppure fissare una durata massima di funzionamento della SIM. Ogni attività del tuo dispositivo IoT o M2M è configurabile, personalizzabile e monitorabile.

Tariffe di Things Mobile.
Things Mobile propone tariffe molto competitive a partire da 0,10 €/MB nei principali paesi del mondo, senza costi iniziali e senza canone. In particolare:
- Il costo iniziale della SIM è di 0 € con una ricarica minima iniziale di 10 €, sena ricarica iniziale il costo della SIM sarà di 2,50 €.
- Se nel mese viene effettuato traffico dati inferiore a 2 MB la tariffa base è incrementata di 0,10 €/MB e l’addebito minimo è di 1 MB. Se nel mese non viene effettuato traffico non ci sarà alcun addebito.
- Il costo degli SMS inviati è di 0,10 €/cad.
- l’uso del portale IoT per gestire la SIM non ha costi iniziali e canoni mensili.
- Per conoscere il credito residuo è possibile inserire la SIM Things Mobile in uno smartphone e digitare #130#; oppure all’interno dell’apposito portale IoT.
- per “principali paesi” al momento si intede: Albania, Armenia, Australia, Austria, Azerbaijan, Bangladesh, Belarus, Belgium, Bolivia, Bulgaria, Canada, Chad, Chile, Croatia, Cyprus, Czech Republic, Denmark, Estonia, Faroe Islands, Finland, France, Georgia, Germany, Ghana, Gibraltar, Greece, Hong Kong, Hungary, Iceland, Indonesia, Ireland, Israel, Italy, Japan, Kazakhstan, Kuwait, Kyrgyzstan, Laos, Latvia, Liechtenstein, Lithuania, Luxembourg, Macau, Macedonia, Malaysia, Malta, Moldova, Montenegro, Nepal, Netherlands, New Zealand, Norway, Pakistan, Palestine, Paraguay, Poland, Portugal, Puerto Rico, Republic of Korea, Romania, Russia, Singapore, Slovakia, Slovenia, South Africa, Spain, Sri Lanka, Sweden, Taiwan, Tajikistan, Tanzania, Thailand, Turkey, Ukraine, United Kingdom, USA, Uzbekistan, Vatican City.

Per altre informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale di Things Mobile (qui).

Fonte: http://www.sistemidiallarmeantifurto.it


 

 



Alessio Palma:
Ho comprato una SIM da Things Mobile, una di quelle che non scadono mai e vorrei condividere con voi quello che si vede dietro le quinte. Sicuramente costa, visto che siamo quasi ad 1 Euro al megabyte, ma a parte questo, il servizio é di prima classe. Io l'ho comprata perché non scade mai, ma dopo l'unboxing ho trovato molto interessante:

1. Possibilità di assegnare un indirizzo IP statico alla SIM.
2. Gestione degli avvisi per il raggiungimento del limite di credito.
3. Ricarica automatica.
4. Limitatore del traffico dalla SIM.
5. Possiblitá di condividere la SIM con altri utenti.
6. Analytics esaustivi di quello che succede alla SIM.
7. Invio e ricezione degli SMS.

Un altro aspetto importante é che, collegandosi alla rete GSM o superiore, usa la infrastruttura degli operatori di rete mobile, la quale é molto piú affidabile della linea ADSL senza contare la copertura su tutto il territorio. Ed anche se andata all'estero la connessione non é persa grazie al roaming. Vale la pena comprarla? NI, dipende dall'applicazione. Sicuramente la possibilitá che non scada e che sia online ovunque si trovi ha i suoi perché; metti un Raspberry Pi in macchina gli assegni un indirizzo IP statico e ti ci colleghi ovunque sia in Italia. Oppure il Raspberry Pi potrebbe inviarvi un SMS se "sente" qualcosa di strano e non rileva il vostro telefono (con bluetooth) nei paraggi. Le cose strane accadono di rado, con questa SIM non c'é il rischio che di "rado" sia dopo la scadenza. IlGli scenari d'uso sono infiniti, per esempio la telemetria di cisterne, etc etc... Forse, oltre al costo, l'altro aspetto negativo é il consumo della batteria. Ma c'é poco fare, nel caso di traffico la comunicazione assorbe corrente. Per ora non c´é altro. Saprò dirvi come va tra qualche mese. (..)

Fonte: https://www.facebook.com

 

 

 

Smartphone.jpg