Durante l'epidemia di coronavirus che colpì anche l'Italia dal gennaio 2020, questo portale ha fatto la sua parte cercando di aiutare la popolazione contro questo disastro. In correlazione con il periodo di quarantena aumentarono le consultazioni dei visitatori di trucchi per semplici riparazioni, per coltivare nel proprio balcone o giardino, ed anche di altre informazioni utili per alleviare i disagi di quel periodo. Diversi progetti vennero tentati, ma tipicamente la gente è capace di lamentarsi senza tentare nuove strade. I progetti basati sull'elettronica a basso costo non ebbero nessun aiuto, e probabilmente ben poca attenzione.

 

 

Se il giorno 12 aprile 2020 si cercavano le parole chiave: "realizzarsi da soli mascherine antivirus" si trovava la pagina dedicata del sito Ogigia come primo risultato in Italia.

 

 

Ecco una panoramica di un progetto che ha aiutato non poche persone nel periodo dell'epidemia, comprensibile copiando qui sotto un testo del 12 aprile 2020.

"Dall'inizio dell'epidemia di coronavirus ho tentato di realizzare qualcosa in aiuto alla popolazione, attraverso l'elettronica (aspetto ancora delle risposte via email, che forse non arriveranno mai) e l'informatica. Ho un sito web molto visitato e così ho pensato di facilitare la consultazione di video che insegnano a realizzarsi da soli le desideratissime mascherine, selezionandone tra i più dettagliati e che illustrino strategie realizzative differenti in una sola pagina, poi ho avviato una "catena di condivisioni" su Facebook ed altri sistemi. Il risultato è che la mia pagina web si avvia a superare entro pochi giorni i 6.000 consultatori: premere qui Vuol dire avere la soddisfazione di aver contribuito indirettamente a salvare la vita e la salute di molta gente. Impossibile stimare esattamente su base statistica quanti sono i "beneficiari" oppure i "salvati". Se si cercano su Google le parole:
realizzarsi da soli mascherine antivirus
la maggior parte di voi troverà il mio sito al primo risultato, grazie a tutti coloro che inoltrando il link lo hanno reso "importante" nell'indicizzazione. Ovviamente i risultati e gli algoritmi di Google cambiano anche in funzione degli interessi tipici dell'utente e della sua posizione geografica, forse non tutti troveranno il mio sito in cima ai risultati. Questa però è la dimostazione che ancora oggi, con pochi soldi e molto ragionamento, è possibile fare qualcosa di utile per la collettività. Ringrazio tutti coloro che a suo tempo aiutarono a condividere il link verso il mio sito, senza il loro aiuto questo risultato positivo non sarebbe stato possibile."

Il Webmaster del portale Ogigia.

 

 

La sera del 19 maggio 2020 i consultatori della pagina dentro al sito Ogigia dedicata all'autocostruzione delle mascherine antivirus hanno superato il numero di 7.000 (nell'immagine si vede la data dell'ultima modifica della pagina web, non della sua creazione).

 

 

Ecco qui sotto una "foto" realizzata della pagina di questo sito dedicata alla produzione casalinga di mascherina antivirus.

 

Smartphone.jpg