Il pc stick Lenovo Ideacentre Stick 300 che costa circa 100 dollari.

 

Un mercato di nicchia, ma con notevoli possibilità di crescita, è quello dei piccoli computer stick , grandi poco più di una pennetta usb. Hanno diverse caratteristiche utili da conoscere, e gli usi possibili dipendono solo dalla vostra fantasia. Hanno un costo un pò elevato, a cui và aggiunto monitor, tastiera, mouse, alimentatore ed altro. Una domanda ovvia è se è possibile costruirseli da soli, magari abbattendo i costi utilizzando schede single board ed un sistema operativo Linux particolarmente leggero.

 

Intel Compute Stick, dal costo che varia da 100 euro con Linux Ubuntu, fino a 130 euro con il sistema operativo Windows.

 

Nexxt Pc Stick dal costo di circa 150 euro.

 

Per ragioni di dimensioni, prestazioni e costi consiglio due schede single-board simili tra loro come partenza, ovvero la Raspberry Pi Zero W (qui sotto in verde) e la Banana Pi M2 Zero (qui sotto in blu). La scheda Raspberry Pi Zero W ha sicuramente più assistenza, più progetti ad essa dedicati ed un costo inferiore, mentre la Banana Pi M2 Zero è sicuramente più potente e più dotata di funzioni utili. Voci di corridoio affermano che la Raspberry Pi Foundation volutamente produce un numero limitato di schede della serie Raspberry Pi Zero, quindi considerare l'esistenza della "rivale" Banana Pi M2 Zero può essere un modo per sfuggire alla "penuria" di pezzi nel caso si voglia avviare delle iniziative professionali.

 

 

Circa la possibilità di ottenere un computer stick, ecco nell'immagine qui sotto cosa c'è da sapere come inizio sugli attacchi della scheda Raspberry Pi Zero W.

 

 

Ed ecco qui sotto dei dati analoghi per la scheda Banana Pi M2 Zero, molti dettagli utili su questa famiglia di schede si possono consultare premendo qui .

 

 

Nelle mini usb collegabili per i dati e le periferiche si può eventualmente attaccare un hub usb come quello della Malloom (immagine sotto), per saperne di più consultate questa pagina web .

 

 

Per collegarsi ad un monitor display Hdmi di vostra scelta considerate quelli consigliati per la scheda che preferite, nell'immagine qui sotto vedete come riconoscere l'attacco giusto in entrambe le schede. Si consiglia di leggere a questa pagina già segnalata.

 

 

 

Un adattatore video può anche diventare utile per il collegamento mini-Hdmi rispetto ad un monitor con attacco Hdmi normale.

 

 

La scelta del display stà alla vostra fantasia, potrebbe essere piccolo ed attaccato direttamente al computer stick come un grande monitor collegato via cavo, ecco qui sotto alcuni esempi.

 

 

 

 

 

 

 

Se installate una tastiera virtuale ed utilizzate un monitor touch compatibile (esempi sotto), non avete teoricamente bisogno di una tastiera e di un mouse, consultate queste istruzioni .

 

 

 

 

Nell'alimentare il vostro pc stick ecco che vedete tutta la versatilità che questi piccoli hardware possono offrire. Potete utilizzare gli alimentari consigliati dalle case costruttrici come dei caricabatterie per mini usb di smartphone che non usate più (controllate bene che siano compatibili). Poichè la scheda Raspberry Pi Zero W non ha un tasto di accensione (power) può essere utile disporre di un cavo dotato di interruttore, di nuovo questa pagina web può essere utile.

 

 

 

 

 

Se il vostro pc stick non richiede grandi quantità di energia è anche possibile alimentarlo da una porta usb di un altro computer, ci sono vari trucchi che potete considerare per ottenere questo effetto (esempi qui sotto), dalla porta usb saldata sulla scheda fino ad un adattatore rigido, questa pagina web è di nuovo utile.

 

 

Nell'esempio qui sopra vedete i collegamenti per ottenere una dongle usb, non un classico computer stick, si tratta di un'immagine inserita solo per suggerire idee pratiche.

 

 

In questo esempio qui sopra si ipotizza un trasferimento di dati in modalità dongle tra due macchine, ma se l'adattatore fosse sulla porta mini-usb a fianco la scheda verrebbe alimentata dal computer portatile (qualora fosse acceso).

 

 

 

Considerate anche la possibilità di aggiungere una tastiera-mouse wireless a basso consumo di corrente elettrica al pacchetto ( indicazioni ), per disporre di tutte le risorse necessarie qualora non vi basti una tastiera virtuale ed un display touch come sopra indicato.

 

La tastiera mouse RII X1 .

 

Mini tastiera-mouse mouse ergonomica, delle volte alcune di questa categoria sono perfino dotate di retroilluminazione incorporata.

 

Volendo potete chiudere il vostro computer stick dentro un case protettivo o una scatola da voi adattata, oppure realizzata con una stampante 3D (per saperne di piu' trovate informazioni utili dentro questo articolo ). Non c'è limite a quello che potete ideare e realizzare da voi.

 

 

 

 

 

Per installarvi un sistema operativo Linux Raspbian (meglio se usando il desktop grafico leggero Pixel) sulla vostra scheda single board preferita usate le indicazioni in questa pagina web , ricordandovi che per la Raspberry Pi Zero W la massima capacità in gigabyte di una scheda micro-sd è pari a 32 gb, mentre nel caso della Banana Pi M2 Zero il massimo è di 64 gb.

 

 

 

Dopo avervi dato delle indicazioni generali non rimane che suggerirvi di usare la vostra inventiva e capacità, inventando il vostro pc stick a basso costo preferito.

 

Il Webmaster del portale Ogigia.

 

 

 

Computer_vecchi.jpg